100-Man Kumite

Il 100 Man Kumite può essere considerato uno, se non IL, test finale di resistenza fisica e mentale nelle arti marziali. Si tratta essenzialmente di 2 minuti circa di kumite, che è essenzialmente una sessione di sparring di breve durata con un avversario, nel karate.

Solo che nel 100 Man Kumite, come avrete probabilmente capito, si combatte contro 100 avversari diversi, e consecutivamente.

Robette, insomma.

Si dice che, sebbene non sia stato confermato, Masahiko Kimura, il judoka più famoso della storia, abbia affrontato duecento cinture nere per due giorni consecutivi, e non sia stato battuto neanche una volta.

kimura.png

 

Kimura era un amico fidato di Mas Oyama, il fondatore dello stile Kyokushinkai, che ispirato dalla sua impresa, decise di affrontare trecento dei suoi migliori studenti in una sola giornata.

I suoi studenti avrebbero dovuto affrontarlo tutti almeno una volta, per poi ricominciare di nuovo, finché non sarebbero stati disputati trecento combattimenti. Oyama li sconfisse tutti, sebbene riportò gravi ferite durante i combattimenti.

Ogni studenti quindi lo affrontò più o meno quattro volte durante i tre giorni, o almeno questo era l’intento, perché molti non riuscirono ad arrivare al secondo giorno in grado di combattere. Si dice persino che Oyama avesse voluto combattere per un quarto giorno, ma nessuno dei suoi studenti era più in grado di continuare.

 

oyama.png

La vedo male per il nostro amico di colore.

 

 

Oyama quindi decise di istituire il 100-Man kumite come prova per raggiungere il quarto o il quinto Dan. Presto però si accorse che non tutti erano in grado di affrontare una tale impresa, perciò divenne un test volontario.

Oyama poi decise che il 100-Man Kumite si sarebbe dovuto svolgere in un solo giorno, che il partecipante avrebbe dovuto vincere il 50% dei combattimenti, e che se fosse stato “knocked out” (scusate, ma non mi viene un termine migliore) si sarebbe dovuto rialzare entro cinque secondi.

Successivamente diverse persone completarono il 100-Man Kumite, ed anche una sua variante, il 50-Man Kumite. Molte persone che sono arrivate alla fine di questo test titanico sono tutt’ora attive nel Karate, ed alcuni hanno persino creato i loro stili, derivanti sempre dal Kyokushinkai.

 

Personalmente non riuscirei ad immaginare che test debba essere, quanta resistenza ci voglia per non cedere e per resistere. Come già detto prima, non è un’impresa alla portata di ogni karateka.

E voi, che ne pensate?

 

P.S. So che non è un articolo relativo ai film di arti marziali e quell’argomento, ma essendo un appassionato di arti marziali, non potevo non citarlo.

 

Annunci

2 pensieri su “100-Man Kumite

    • Grazie dell’apprezzamento per l’articolo. Non penso abbiano mai fatto dei film a riguardo, però ci sono documentari e video di persone che hanno affrontato questa prova… Ti consiglio di guardare quelli, se sei interessato 🙂

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...